Martedì 17 Ottobre 2017
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
  • Il Comune
  • Le Pubblicazioni
  • La Modulistica
  • Attività Comunali
Ottobre 2017
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31




Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Progetto Recupero - Riciclo Garantito, anno d'indagine 2009 -2010


Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico
Sei qui : Don Giuseppe Ravera

Don Giuseppe Ravera ( 1908 – 1986 )


Nacque in Montanera il 14 settembre 1908 da Giacomo e Mondino Luigia.

Nel 1927 iniziò, presso il seminario di Mondovì, gli studi liceali e teologici e il 28 giugno 1934 ricevette l’ordinazione sacerdotale.


Padre Giuseppe iniziò ad esercitare il ministero pastorale a Torre Mondovì, poi fu vicecurato a Pamparato per otto anni, fino a quando fu scelto come parroco di Peveragno, dove per ben dieci anni esercitò con zelo il ministero nella parrocchia di S. Giovanni, ma il suo cuore voleva abbracciare tutto il mondo. Fu in questi anni che ebbe l’occasione di conoscere i missionari della Consolata della vicina Certosa di Pesio e di scoprire la sua vocazione alle missioni.


Il suo sogno di fare il missionario si avverò il 1° Novembre 1952, quando ricevette la sua prima destinazione alle missioni del Caquetà (Colombia). Data la sua grande esperienza pastorale fu nominato parroco della Cattedrale di Florencia il 21 agosto 1954. Egli si distinse per il suo zelo apostolico, per il suo amore verso i poveri ed ammalati; si prodigò per la costruzione del Collegio Migani, fece allargare la Cattedrale e portò a termine l’iniziativa di costruire le case popolari di La Consolatae La Boccata.


Nel 1972 fu nominato parroco di Nostra Signora della Chiesa in Florencia


Padre Giuseppe fu attivo fino all’ultimo nonostante il progressivo deterioramento della salute. E’ stato chiamato nella Casa del Padre il 17 settembre 1986. Aveva 78 anni.


Il suo funerale fu celebrato nella Cattedrale di Florencia. Alle nove del mattino il Vicario Apostolico attendeva la salma sulla porta della Cattedrale, la chiesa e la piazza antistante erano letteralmente stipate, non si era mai visto una così grande partecipazione. Ad ogni ora si celebrava una messa per soddisfare le richieste della gente.


Alle 19 ebbe luogo la S. Messa concelebrata da 32 Padri. Erano presenti tutte le autorità civili e militari. Accanto alla bara coperta di fiori c’era la moto, il casco e lo spolverino che P. Ravera era solito usare quando partiva per portare i Sacramenti ai poveri ed agli ammalati. La sua tomba si trova nel cimitero di Florencia.

© 2014 Comune di MONTANERA - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI MONTANERA
Via Cavour, 12 - 12040 Montanera (CN)
Tel. 0171.798280
Fax 0171.798104
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 004136
Codice catastale: F424
Codice fiscale:
00505700047
Partita IVA:
00505700047
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 10 K 08833 49590 000040812145
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento